La primavera è arrivata: consigli per l’apertura della piscina!

Finalmente la primavera è arrivata, portando con sé belle giornate e temperature miti. Si iniziano a sistemare i giardini dopo la lunga stagione invernale e si pensa subito a rimettere in funzione la piscina rimasta coperta per diversi mesi …

Riaprire la piscina
Quali sono le operazioni corrette da eseguire per iniziare al meglio la nuova stagione? Ecco alcuni consigli pratici da seguire per evitare inconvenienti e spiacevoli sorprese!
In base alla nostra esperienza, quest’anno ricorre il 35°, suggeriamo sempre di chiedere aiuto a tecnici specializzati del settore: molte persone infatti pensano trattasi di operazioni banali, ma è fondamentale eseguire le varie fasi con attenzione per far ripartire l’impianto correttamente.
In particolare è fondamentale:
• Rimuovere accuratamente il telo di copertura invernale dopo aver opportunamente eliminato l’acqua ed eventuali detriti presenti sopra di esso;
• Rimontare la/e pompa/e di ricircolo;
• Eseguire un controllo del funzionamento delle pompe di filtrazione, degli accessori, delle luci;
• Rimontare eventuali accessori in vasca, se presenti (scalette, trampolino, etc. …);
• Effettuare un controllo generale dell’impianto idraulico;
• Riavviare l’impianto di filtrazione ed effettuare un controlavaggio del/i filtro/i, dopo aver verificato la posizione di tutte le valvole;
• Verificare e tarare le centraline di analisi e controllo e le pompe dosatrici (se presenti);
• Eseguire un’analisi dell’acqua in campo con apposita strumentazione;
• In base ai parametri rilevati, effettuare un dosaggio dei prodotti chimici;
• Procedere alla pulizia del bordo interno della piscina;
• Riavviare il pulitore automatico.

Per ulteriori informazioni e/o prenotare l’apertura della piscina con un tecnico specializzato Gramaglia non esiti a contattarci per e-mail all’indirizzo info@gramaglia.it o telefonicamente allo 071 7108700.

Legionella: L’importanza della prevenzione e del controllo

LegionellaChi di voi non ha mai sentito parlare di legionella? Quasi tutti sanno che si tratta di un batterio, ma pochi conoscono veramente quelli che sono i suoi effetti e la facilità con cui si annida in luoghi che frequentiamo quotidianamente; con questa breve nota desideriamo far capire la grande importanza della prevenzione e del controllo in questo campo.

I batteri del genere Legionella sono presenti principalmente nell’acqua, normalmente senza pregiudicarne la potabilità e si trasmettono per via aerea mediante inalazione di piccolissime goccioline durante la respirazione. Le consuete concentrazioni di disinfettante contenute nella rete idrica sono generalmente insufficienti a garantire l’assenza del batterio, il quale è nocivo quando è associato a fattori come temperatura dell’acqua dai 25 ai 45°C all’interno delle tubazioni, presenza di biofilm etc..

Continua a leggere

Rivestimenti: alternativa al telo in PVC

Il rivestimento con telo in PVC che offre: semplicità e velocità di posa, garanzie di tenuta, poche predisposizioni a livello strutturale, varietà di colori, ne fanno la tipologia più diffusa nel mondo delle piscine.

Comunque pensare di rivestire la propria piscina con altri prodotti è possibile; chiaro è che i costi aumentano in funzione delle caratteristiche scelte: mosaico, Klinker, verniciatura, resina, sono alcuni tra i prodotti più utilizzati. Si deve tener presente però che qualsiasi altra tipologia richiede interventi di predisposizione a livello strutturale: water-stop nelle riprese getto e impermeabilizzazioni le più importanti; non tutti gli impermeabilizzanti però danno garanzie sulla tenuta negativa (spinta dell’acqua dall’esterno della struttura), quindi si deve prevedere di impermeabilizzare anche la facciata esterna della struttura per evitare fenomeni di rigonfiamenti e “sbollature” all’interno dell’invaso, con un ulteriore incremento dei costi.

RIMPER Piscine 05-01Esistono però prodotti a base cementizia che, oltre a proteggere il calcestruzzo dal deterioramento, garantiscono ottime caratteristiche di resistenza alla spinta negativa, facendo molta attenzione “all’inghisaggio” dei pezzi speciali (skimmer, bocchette ecc.) che solitamente vengono posati in asole passanti opportunamente previste durante la realizzazione della struttura in c.a.. Sigillare opportunamente tali punti critici, è possibile, utilizzando prodotti idro-espansivi con malte a presa rapida anti-ritiro aventi eccellenti proprietà tissotropiche.

Continua a leggere

Coperture per piscina: indicazioni utili per una scelta corretta

La piscina è un bene che, oltre ad arricchire da un punto di vista estetico l’ambiente in cui viene realizzata, consente di creare momenti di divertimento e relax per gli utenti, nonché ambiti di incontro e socializzazione.

Solo con un’attenta gestione è possibile salvaguardarla sia da un punto di vista della sicurezza dei frequentatori che della funzionalità e durata nel tempo, con un occhio di riguardo ai costi ed al risparmio energetico.

A tal proposito, chi possiede una piscina si trova prima o poi di fronte alla scelta di acquistare una copertura, trovando una certa difficoltà nell’individuare la giusta tipologia tra le molte esistenti. Continua a leggere

Consigli su come chiudere una piscina

Hai ancora dubbi su quale sia la giusta procedura per una buona chiusura della Tua piscina?
Ecco una breve checklist dei passaggi fondamentali:

  1. Pulisci accuratamente il fondo e le pareti iniziando con il retino e lo spazzolone, per una pulizia grossolana, passando poi all’aspirafango manuale o al pulitore automatico, per pulire più a fondo;
  2. Esegui un accurato contro lavaggio del filtro e con l’occasione, verifica le condizioni del materiale filtrante;
  3. Regola il pH tra 7,2 e 7,4 per favorire l’azione del cloro;
  4. Prosegui con una clorazione shock e fai circolare l’acqua per 24 ore;
  5. Concludi il trattamento acqua dosando lo svernante in base alle dimensioni della piscina;
  6. Quando il prodotto si è ben miscelato copri la piscina con telo invernale e tubolari.

Consigli per l’inverno:

  1. Riponi tutti gli accessori smontabili (trampolino, scaletta, pulitore automatico, pompa, etc..) in un luogo asciutto e sicuro per evitare che si danneggino ed eventualmente utilizza questo periodo per le manutenzioni o revisioni;
  2. Utilizza un telo di copertura che non permetta ai raggi solari di penetrarlo, così eviterai la formazione di alghe e troverai l’acqua pulita alla riapertura della piscina;

Per ulteriori informazioni o per prenotare la chiusura con un tecnico specializzato contattaci all’indirizzo info@gramaglia.it o telefonicamente allo 071 7108700.  Maggiori info sul nostro sito di progettazione piscine.