Piscina = casa di lusso: Un dubbio da chiarire!

Quante persone hanno sempre sognato di realizzare una piscina nel giardino della propria casa e si sono fermati di fronte al dubbio di trasformarla in un’abitazione di lusso?

Piscina-casa-lusso
La rinuncia alle agevolazioni fiscali sulla prima casa e variazioni notevoli sul costo delle imposte possono spaventare il cliente meno informato.
Una piscina inferiore agli 80 mq (es. 6×12 m) da sola non classifica la casa di “lusso”.
In Italia la normativa che fornisce le caratteristiche delle abitazioni di lusso è il Decreto n. 1072 del 2 agosto 1969 – Min. Lavori Pubblici. Gli articoli 1÷7 riportano peculiarità che, se possedute singolarmente da una abitazione, la rendono “di lusso”.
Continua a leggere

Tipologie costruttive per realizzare una piscina

struttura-piscinaUna volta determinata la forma, le dimensioni e la scelta se piscina a skimmer o bordo sfioratore occorre scegliere la tipologia costruttiva per realizzarla. Non è facile pertanto è necessario rivolgersi agli esperti del settore che consigliano il cliente affinchè venga fatta la scelta giusta in funzione delle esigenze e delle caratteristiche del terreno.
Le tipologie più comuni per la realizzazione di una piscina sono vari:
1. Completamente in c.a.;
2. Con pannelli in acciaio zincato o inox posati su soletta in c.a.;
3. Con casseri a perdere in EPS, con soletta in c.a.;
4. In VTR monoscocca;
5. Laghetti naturali balneabili.
Le piscine in c.a. sono sì le più onerose, ma le strutture in c.a. oltre ad essere monolitiche permettono la realizzazione di piscine di qualsiasi forma e profondità, nonché la libera scelta sulla posa del rivestimento: dal telo in PVC alla resina, dalla verniciatura al mosaico ecc. sono le più personalizzabili. Chiaramente una piscina in c.a. deve essere verificata da un tecnico strutturista che dimensiona spessori, pareti, fondazioni e armatura.
Continua a leggere